Contenuto di questa sezione
  • Riserva Sasso di Simone

Articoli in Riserva Sasso di Simone

Aspetto Geologico

L'alta valle del Foglia, situata al confine fra la Toscana e le Marche, costituisce una delle aree che maggiormente esprimono la complessa storia geologica dell'Appennino settentrionale. Infatti, questa zona rappresenta in maniera speculare, l'orogenesi dell'Appennino e la traslazione di enormi placche di terreni miocenici strappati dal fondali del vecchio oceano, (Tetide) ed elevate alle quote attuali dalle enormi forze endogene che hanno dato origine all'Appennino stesso. Quindi, quest'area si presenta in condizione di "disequilibrio geomorfologico". Continua»

Flora e vegetazione

Iniziamo col dire che per flora si intende il catalogo delle piante nel territorio considerato. Se non viene espressamente specificato, ci si riferisce alle piante vascolari cioè alle Angiosperme, alle Gimnosperme ed alle Pteridofite. Per vegetazione, si intendono invece gli aggregati e le mescolanze che individui di diversa specie producono sulla superficie terrestre o all'interno dei corpi idrici. Continua»

Aspetto faunistico

Quest'area si manifesta come un'isola felice, quasi dimenticata da una gestione predatoria ed irresponsabile.

Le specie animali, che vi circolano e che qui hanno deciso di stabilirsi, sono tante e dislocate secondo il tipo di ambiente che viene a manifestarsi. Continua»

Reperti Fossili

I numerosi reperti fossili di vegetali, invertebrati e vertebrati, ritrovati nei terreni affioranti nell'area contribuiscono a chiarire l'evoluzione geologica di questa porzione di Appennino.

La conoscenza degli ambienti in cui hanno vissuto i taxa riconosciuti ci permette di ricostruire le fasi geologiche che hanno portato all'attuale situazione morfologica. Continua»